Dollaro australiano La disoccupazione aumenta, ma i lavori a tempo pieno ruggiscono indietro

Il dollaro australiano potrebbe essere debole ma potrebbe sempre riprendersi, soprattutto dopo il “tapering” della Federal Reserve come simbolo di una posizione meno aggressiva sull’economia. Alcuni suggeriscono che il dollaro australiano e altre valute abbiano perso parte del loro dominio nell’ultimo anno.

In termini di esportazioni, ha assistito a un forte calo, ma i dati complessivi sono ancora migliori di molte delle altre principali economie. Una scivolata nella valuta potrebbe in parte essere compensata da una maggiore forza del dollaro e da un rimbalzo nel settore minerario, sebbene la debolezza abbia messo a dura prova il settore manifatturiero.

È probabile che il vero rimbalzo provenga dal settore minerario poiché i prezzi delle materie prime, in particolare il minerale di ferro, non sembrano affatto minacciosi ora. La produzione sta crescendo anche quando l’economia si riprende.

In senso lato, siamo stati in un lungo periodo di recessione. Ci vorrà del tempo per terminare, ma l’economia è ancora altamente resistente nonostante la crisi finanziaria globale e la maggiore incertezza.

Inizia a parlare con le persone e ti parleranno dei vantaggi di rimanere senza lavoro per un po ‘. Questo è certamente vero in molte parti del paese, ma ci sono anche quelli che, specialmente nel settore manifatturiero, ritengono che sia difficile trovare lavoro. È importante che il governo adotti un approccio più realistico.

Realisticamente, è troppo presto per preoccuparsi degli effetti della crisi finanziaria globale. C’è ancora molto tempo per i governi di imparare dall’esperienza e di ottenere un po ‘di spesa fiscale senza causare un enorme shock fiscale.

Il problema è che, sebbene la ripresa economica stia aumentando, non mancano i giovani in cerca di lavoro. I dati sulla disoccupazione per i minori di 25 anni rappresentano un problema particolare.

Fortunatamente, i tassi di disoccupazione per i giovani stanno scendendo. Quindi il mercato del lavoro sta diventando molto più robusto.

Ma non è necessario essere ottimisti sul futuro in quanto i livelli di occupazione massima non sono ancora stati raggiunti. Il governo dovrebbe prepararsi per un periodo futuro, in cui quel numero è in aumento.

A causa della flessibilità del bilancio, dovrebbe essere in grado di tagliare rapidamente le tasse e ridurre le spese e ciò dovrebbe fare la differenza per la politica fiscale. È così che il bilancio dovrebbe essere gestito a più lungo termine.

Il dibattito politico, soprattutto in relazione al deficit, ha un impatto a breve termine della linea dura del governo sulla gestione economica. L’impatto a lungo termine sarà se la sua credibilità è danneggiata a causa della spesa di stimolo.

Se il dollaro scende ulteriormente, il settore minerario potrebbe soffrire di più, ma subirà anche le conseguenze per tutti gli altri. Le fluttuazioni a breve termine del tasso di cambio fanno sì che l’economia e la posizione fiscale del governo possano beneficiare solo di un approccio equilibrato.