Impatto dei virus: analisi S&P 500, oro, petrolio e valute

Esistono diversi modi in cui un’azienda può essere colpita da un’epidemia di virus. Ti starai chiedendo in che modo è probabile che un focolaio di virus colpisca la tua azienda in particolare e il settore commerciale in generale.

Per prima cosa diamo un’occhiata a come l’impatto delle epidemie di virus può essere esteso a tutta l’economia. Internet ha consentito un livello di comunicazione senza precedenti tra aziende e clienti in tutto il mondo. In questi giorni l’ampia portata di Internet ha fatto sì che anche coloro che vivono in aree non assistite dal servizio telefonico possano ancora comunicare.

Ciò significa che più persone hanno accesso a nuovi clienti e che questi clienti sono in grado di contattare i loro amici e familiari. Anche questo ha portato alla crescita di microimprese e tecniche di marketing su Internet che incoraggiano la promozione di un’azienda attraverso il passaparola. Tutto ciò, ovviamente, incoraggia le aziende a investire maggiormente nelle campagne di marketing.

Ma tutti questi investimenti hanno portato a una situazione in cui molte aziende stanno spendendo di più in investimenti diretti nelle loro attività e meno in investimenti indiretti come il marketing. Dal momento che così tanti soldi vanno nel marketing, questo ha avuto un impatto negativo sull’intera economia. Di conseguenza, l’attività economica è rallentata e l’inflazione è aumentata.

Mentre il modo in cui l’economia viene percepita è influenzato dalle violazioni della sicurezza in questo settore, l’impatto più ampio delle epidemie di virus è avvertito da tutte le aziende del pianeta. Ha anche influenzato la nostra economia nel suo insieme utilizzando risorse che potrebbero essere utilizzate meglio per migliorare la qualità della vita.

È noto che i virusoutbreak influenzano le pubbliche relazioni di grandi aziende come Siemens. L’esempio più recente di una grande azienda colpita da un focolaio di virus fu Hewlett Packard che vide crollare la reputazione dell’azienda dopo una serie di boicottaggi. HP era stato in precedenza uno dei marchi più ammirati al mondo, ma dopo l’incidente, è crollato notevolmente.

Un altro esempio di epidemia di virus che ha avuto un impatto sulle pubbliche relazioni di una società è stato quello di Deutsche Bank. Dopo che una serie di minacce bomba furono fatte contro Deutsche Bank, il dipartimento di pubbliche relazioni della banca fu accusato di aver tentato di “uccidere il messaggero” in relazione alla situazione.

Nonostante il fatto che ci siano molti episodi di epidemie di virus ogni anno, la maggior parte delle persone non è a conoscenza di cosa effettivamente fanno le epidemie di virus a un’azienda. Spesso questi focolai si verificano a causa della creazione di virus, che poi si diffondono e infettano altri sistemi informatici. Pertanto, non è sempre il virus il problema, ma piuttosto il modo in cui il virus si diffonde.

Un focolaio di virus ha la capacità di danneggiare la tua azienda o la società a cui è connessa a causa di come influenza il modo in cui i clienti accedono alla tua azienda. Ad esempio, un focolaio di virus sarà in grado di chiudere gli account dei clienti a causa della diffusione del virus da un computer all’altro. Ciò potrebbe comportare la perdita di attività commerciali, la frode con carta di credito e in alcuni casi potrebbe causare il fallimento dell’azienda.

Puoi vedere l’impatto enorme che un virus può avere sulla tua azienda nel seguente scenario. Se la tua azienda ha un conto cliente con due banche, una per ogni banca ed entrambi questi clienti sono stati infettati da un virus, puoi immaginare che l’effetto che ciò avrebbe sulla tua attività sarebbe grave.

Tuttavia, ci sono alcune cose che possono essere fatte per limitare i danni che un virus può causare alla tua azienda. La prima cosa da considerare è se si desidera mantenere la propria azienda connessa a Internet e tutta la sua clientela, Internet o se si desidera andare completamente offline. Ovviamente, l’accesso a Internet è estremamente importante per tutte le aziende, ma se i focolai di virus sono abbastanza diffusi potrebbe valere la pena correre il rischio.